Tag Archives: Candele giapponesi

Pattern Trading: Oggi spieghiamo le candele harami

candele3

L’attenzione verso le candele giapponesi è aumentata anche per il trading binario.

In particolare, la possibilità di cogliere dalla dinamica dei prezzi dei segnali che ci facciano capire il cambiamento della direzione di trend è parecchio appetibile per quanti vogliono minimizzare il più possibile il rischio.

Vediamo, allora, in cosa consistono le candele harami, spesso trascurate ma in realtà piuttosto diffuse.

Analisi Candlestick: il manuale delle istruzioni

Analisi Candlestick, una guida

Il grafico candlestick è generalmente più apprezzato del grafico a barre e del grafico a linee. Il motivo va rintracciato nella possibilità, detenuta dal candlestick, di rilasciare molte informazione e in un modo davvero intuitivo. Ovviamente, per sfruttarne al meglio le potenzialità, è necessario realizzare l’analisi candlestick. Ecco una lista dei “segnali” in grado di dare qualcosa sul fronte della redazione delle strategie.

Analisi Candlestick: segnali forti

Long White Body. Molto rialzista. Il corpo della candela è molto lungo. Il colore è bianco. Le ombre, sia quella superiore che quella inferiori, non sono molto estesi. Più le ombre sono piccole e più il corpo è grande, più rialzista è il segnale. La maggiore intensità è data dalla candela di Marabozu, una variante della Long White Body che non prevede ombre.

Long Black Body. Identica a quella precedente. L’unica differenza sta nel colore, che è nero. Per questo il segnale è molto ribassista e indica che, in quel momento, i venditori dominano sui compratori.

long candlestick

Doji. Equilibro totale tra venditori e compratori, incertezza molto accentuata. Dal punto di vista visivo, il corpo della candela è assente e le ombre sono, al contrario, ben visibili.

doji_line

Altri segnali

Small Body e Spinning Top. Nell’analisi candlestick queste formazioni rappresentano un segnale di stabilità, sebbene non solidissimo. La prima si presenta con un corpo di colore bianco e piccolo, con shadow normali. Indica stabilità con tendenza al rialzo. La seconda si presenta con un corpo anch’esso piccolo ma di colore nero, con shadow normali. Indica stabilità con tendenza al ribasso.

spinning tops

Upper Shadow Line. Ribassista (ma non troppo). Il corpo è medio, la lower shadow è corta mentre la upper shadow è molto lunga. Il colore può essere bianco o nero ma non ha molta importanza, è un segnale ribassista in ogni caso.

Lower Shadow Line. Rialzista (ma non troppo). E’ simile a quella precedente. Il corpo è anche in questo caso medio, mentre la lunghezza delle shadow è invertita. La lower è lunga mentre la upper è corta. Il colore non ha importanza, il segnale è sempre rialzista o, almeno, in grado di suggerire una frenata dell’eventuale ribasso.

upper_lower_shadow

C’est un problème importun de choisir une robe de mariée en grande taille? Vous vous embêtez de la plupart de robes de mariée pas cher dans le marché qui sont souvent trop juste pour vous? bellerobemariage.fr vous comprend très bien votre situation et collecte des robes de mariée en grande taille de meilleure qualité pour vous.

Quando non fare trading in opzioni binarie

Strategie opzioni

Chi ha detto che si può sempre fare trading in opzioni binarie? Le opzioni binarie sono uno strumento di trading che può aiutarti ad ottenere dei guadagni, ma non sempre risulta essere conveniente utilizzare le opzioni binarie, in questa breve guida vedremo quando effettivamente non conviene fare trading in opzioni binarie, presta attenzione in quanto investire in opzioni binarie non significa comprare sempre opzioni call o Put, ma anche e soprattutto osservare il mercato al fine di agire nel momento migliore.

Ci sono tanti momenti buoni per fare trading in opzioni binarie, ma ci sono anche momenti in cui sarebbe meglio spegnere il computer e dedicarsi a qualcosa di più rilassante. Ecco alcuni momenti in cui fare trading in opzioni binarie può essere dannoso.

Quando evitare di investire in opzioni binarie

Se sei emotivamente debole per qualsiasi cosa che ti è successa durante la giornata mettersi a fare trading non è certo la soluzione ai tuoi problemi, anzi, potrebbe dartene di nuovi. Quando si è scossi a livello emotivo si tende sempre a seguire l’istinto e ad essere estremamente confusi, questo atteggiamento porta il trader a prendere decisioni irrazionali, con la conseguenza più probabile di perdere capitale e di ritrovarsi con un problema in più. Evita perciò di fare trading in opzioni binarie quando ti senti emotivamente instabile.

Fai ben attenzione alle news macroeconomiche giornaliere ed evita di seguire segnali tecnici al momento della pubblicazione delle news. Generalmente il mercato tende sempre a muoversi in una certa direzione quando viene pubblicata una notizia macroeconomica, perciò se proprio vuoi investire, fallo basandoti sul movimento generato dal mercato.

Il mercato non sempre assume direzioni ben precise, possono perciò capitare dei giorni in cui domina l’incertezza, in quei giorni investire può significare perdere soldi, perciò, evita di investire quando il mercato è poco volatile. Per stabilire se il mercato è poco o molto volatile puoi servirti di appositi indicatori di trading, ma puoi anche osservare il grafico di prezzo con time frame H1, se il grafico si presenta piatto, evita di investire perché rischi di perdere capitale a causa della mancanza di liquidità del mercato.

Ricorda sempre che investire in opzioni binarie non è un gioco e devi sempre avere una buona strategia di trading.

Guida all’investimento in opzioni binarie

opzioni binarie- opzioni binarie one touch

Investire in opzioni binarie non é semplice se non si sa nulla di trading online e di mercati finanziari, nonostante le opzioni binarie rappresentino una forma di investimento agevolata, ossia, molto semplice da eseguire, e nonostante le strategie di trading si conoscano molto bene e si possono reperire online, l’aspetto emotivo derivante dall’investimento deve essere gestito dal trader.
L’aspetto emotivo risulta essere molto importante in quanto sta alla base della stessa attività di trading online in opzioni binarie, il motivo é molto semplice: il trading online é un’attività in cui i partecipanti vengono coinvolti emotivamente sia dai guadagni sia dalle perdite, quindi, ogni volta che si investe in opzioni binarie e si ottengono dei guadagni si prova un senso di gioia e di euforia, mentre quando si ottengono delle perdite si prova un senso di tristezza e frustrazione.

Quali sono i sentimenti in gioco e come gestirli

La cosa più intelligente da fare se si vuole gestire l’aspetto emotivo del trading é conoscere prima i sentimenti che si provano per poi riconoscerli durante l’attività di investimento. Una volta riconosciuti, questi sentimenti non avranno più l’impatto emotivo e potranno essere gestiti.

Gestire un sentimento od una sensazione non é sempre semplice e richiede molta volontà ed esperienza, questa volontà ed esperienza non può non essere acquisita con il tempo. Vediamo però quali sono i sentimenti che si provano nell’attività di investimento in opzioni binarie.

GUADAGNI

I sentimenti che si provano quando si guadagna sono di gioia, di felicità e di esaltazione. É l’esaltazione che può portare ad una analisi sbagliata della realtà che può ingannare il trader portandolo poi ad investire e rischiare più del dovuto, forte del fatto che i prossimi guadagni sono vicini. Questo atteggiamento porta il trader ad essere completamente irrazionale, con il conseguente risultato che non solo si può perdere ciò che si è faticosamente guadagnato, ma si può addirittura perdere una percentuale rilevante di ciò che si è depositato sul  conto di trading.

PERDITE

Le perdite sono difficili da digerire, in ogni campo una perdita ci crea ansia e ci fa pensare di essere inutili, incapaci ed inadeguati. Questi sentimenti possono portare ad una scarsa stima di se, con la conseguenza di mettere in discussione le proprie capacità ed anche le strategie utilizzate. Cambiare strategia significa ricominciare un percorso e significa anche non considerare che seguendo la vecchia strategia in modo razionale si possono ottenere dei guadagni costanti.

VISITA LA SEZIONE STRATEGIE! TROVI TANTE STRATEGIE UTILI E TESTATE DAL NOSTRO STAFF

Candlestick Upper shadow

Tipologie candlestick

La caratteristica principale delle candlestick che appartengono a questa categoria é quella di avere una Upper Shadow più o meno pronunciata, che solitamente si presenta lunga almeno il doppio rispetto al real body. Il colore del corpo della candlestick non conta molto, ciò che invece conta é l’ombra inferiore, che spesso é assente o comunque di dimensioni irrilevanti. Le candele appartenenti a questa tipologia indicano una inversione di tipo ribassista, inversione che deve però essere sempre confermata dal mercato.

PSICOLOGIA DEL MERCATO IN PRESENZA DELLE UPPER SHADOW

Come ben saprai, nel mercato vi sono due tipologie di attori differenti: i compratori ed i venditori. I compratori spingono i prezzi a rialzo mentre i venditori spingono i prezzi a ribasso. La spinta da parte dell’una o dell’altra fazione crea delle tendenze di prezzo che possono portare i prezzi verso l’alto o verso il basso, a seconda di quale delle due fazioni stia muovendo il mercato. Una tendenza rialzista però, quanto più sale, tanto più é destinata ad esaurire la propria forza, quindi, a raggiungere un punto limite in cui deve fermarsi.

Quando la tendenza rialzista arriva ad un punto troppo alto, che solitamente rappresenta un’area di prezzo già raggiunta in passato, si indebolisce e comincia una lenta inversione di tendenza. É proprio in questa fase che fanno la loro comparsa le Upper Shadow. L’ombra delle Upper Shadow tende a superare le aree di resistenza di prezzo, ma, dopo averle superate, i compratori non hanno più la forza di far proseguire la tendenza rialzista. Il prezzo  scende e la sessione chiude sotto l’area di resistenza indicando all’investitore attento la fine della tendenza rialzista e l’inizio di una fase di mercato dominata dai venditori.

Tipologie candlestick

TIPOLOGIE DI UPPER SHADOW

Ci sono due tipologie di Upper Shadow molto conosciute e abbastanza attendibili che però devono essere sempre confermate dal mercato. Il prezzo di mercato infatti è sostanzialmente imprevedibile e non bisogna mai basare la propria analisi si un unico fattore. Le due tipologie di Upper shadow sono:

Shooting Star: candlestick che si presenta in tendenze rialziste ed é caratterizzata da un’ombra superiore lunga almeno il doppio del real body.

Inverted Hammer: candlestick che si presenta in tendenze ribassiste ed é caratterizzata da un’ombra inferiore lunga almeno il doppio del real body.

Candlestick Lower Shadow

Candele giapponesi

La lower shadow non é una vera e propria candlestick, ma bensì una categoria a cui appartengono due candlestick molto importanti che andremo a vedere in seguito. Il tratto distintivo delle lower shadow é certamente l’ombra inferiore, che può essere più o meno accentuata. Un’altra caratteristica delle lower shadow é il real body, che si presenta in alcuni casi lungo, indicando che il mercato ha un’ampiezza dei prezzi rilevante, sia corto, indicando molto spesso un’ indecisione. In questa categoria di candlestick ciò che è irrilevante é l’ombra superiore, che può essere assente o comune irrilevante rispetto alle altre caratteristiche elencate.

Le formazioni appartenenti alla categoria delle lower shadow fanno spesso la loro comparsa in prossimità di minimi di mercato, ed indicano di conseguenza una possibile inversione rialzista dei prezzi.

Candele giapponesi

L’aspetto psicologico di tali formazioni resta rilevante in quanto la candlestick rappresenta comunque le due controparti che intervengono nel mercato: i compratori ed i venditori. In questo caso la candlestick rappresenta la presa di posizione dei compratori, infatti, dopo un ribasso del prezzo, che raggiunge un’area di supporto, si assiste ad una ascesa che denota la forza e del supporto e dei compratori.

QUANDO CONVIENE INVESTIRE

Nonostante il segnale fornito da questa categoria di candlestick sia effettivamente un segale moto forte non possiamo investire tendendo conto di un unico segnale. L’investimento va quindi ragionato ed effettuato solo dopo che il mercato ha confermato il segnale offerto dalla formazione. Se dopo una lower shadow abbiamo una sessione positiva che supera il punto di massimo raggiunto dalla candela, allora possiamo affermare che il mercato ha confermato il segnale, al contrario, se la sessione successiva chiude sotto la precedente, siamo invece in presenza di un falso segnale.

TIPOLOGIE DI LOWER SHADOW

Esistono due importanti tipologie di candlestick lower shadow, entrambe si possono trovare in quasi tutti i time frame, bisogna però considerare che una formazione candlestick ha più valore se si presenta in un grafico con time frame elevato, come ad esempio l’H1 o il D1. Formazioni candlestick che si presentano su grafici M1 o M10 non hanno la stessa valenza e portano ad inversioni meno probabili e comunque meno durature.

Hammer

Hanging Man

Investire in opzioni binarie nei mercati volatili

Opzioni binarie mercati

Non tutti i mercati sono uguali e non tutte le opzioni binarie si adattano perfettamente a tutti i mercati. Vi sono particolari tipologie di opzioni binarie che risultano più convenienti se utilizzate in mercati più volatili, altre tipologie che invece risultano più convenienti se utilizzate in mercati a bassa volatilità. Certo é che stabilire se sia o meno conveniente investire in questo o in quell’altro mercato non é cosa semplice, ma cerchiamo di trovare una linea guida, una mappa che possa riuscire a farci orientare e magari a far incrementare i nostri guadagni in questo meraviglioso universo delle opzioni binarie.

MERCATI MIGLIORI

Come criterio di massima il mercato più volatile è quello più conveniente in quanto la maggior parte degli investitori predilige le opzioni binarie a breve scadenza, anche perché se si volesse investire nel lungo termine sarebbe di certo più conveniente l’investimento tradizionale. Dato che se investiamo nel breve termine ciò che ci resta da fare é scegliere i mercati più volatili, in modo da avere molte più occasioni di trading e, di conseguenza, di investire nel maggior numero di opzioni binarie.

Di mercati volatili ce ne sono, eccome, ma quello più volatile per eccellenza è di certo il mercato forex. Ovviamente, come accade in tutti i mercati vi sono asset più volatili di altri che possono essere meglio sfruttati. Gli asset più volatili del mercato forex sono:

  • EUR / USD (Euro / Dollaro USA)
  • USD / JPY (Dollaro USA / Yen Giapponese)
  • GBP / USD (Pound Britannico / Dollaro USA)
  • USD / CHF (Dollaro USA / Franco Svizzero)

Su queste coppie si concentrano i maggiori capitali, quindi, si hanno delle oscillazioni giornaliere più consistenti. Le oscillazioni che si verificano possono essere delle vere e proprie opportunità che se ben sfruttate possono effettivamente portare a conseguire dei guadagni.

QUALI OPZIONI UTILIZZARE NEI MERCATI VOLATILI

Le opzioni binarie che si adattano maggiormente ai mercati volatili sono ovviamente quelle a breve scadenza. Opzioni come le 60 secondi, le 5 minuti e le 15 minuti vanno bene per i mercati volatili, soprattutto se si considerano particolari fasce orarie.

Orari opzioni binarie

Bisogna considerare infatti che nel mercato forex non tutti gli orari sono uguali, i migliori sono quelli ove si sovrappongono più sessioni, come ad esempio quella europea e quella statunitense.

Alternativa alla crisi economica

Risolvere la crisi economica

Si sa, siamo in crisi economica, ma la crisi non c’è assolutamente per tutti, infatti, c’è chi in questo periodo si sta arricchendo moltissimo. Ovviamente dove c’è una crisi ci sarà dall’altra parte un’opportunità: si pensi al mercato immobiliare, la crisi del mercato immobiliare arricchisce chi ha capitale da investire, chi ha capitale da investire in questo periodo può comprare immobili a prezzi stracciati per poi rivenderli in un periodo florido. La stessa cosa accade anche nella finanza, come ben saprai, nei mercati finanziari é possibile sia acquistare un determinato asset sia venderlo allo scoperto. Quando si vende allo scoperto si guadagna sulla discesa dei prezzi e non sulla salita, quindi, sostanzialmente, nel mercato si può guadagnare sempre, sia quando il prezzo sale sia quando il prezzo scende

In questo contesto di crisi economica i mercati finanziari potrebbero quindi essere una possibile soluzione per chi fosse interessato a questa tipologia di investimento. Nei mercati finanziari infatti è possibile, come abbiamo già detto, sia guadagnare quando i prezzi salgono sia guadagnare quando questi scendono, in conclusione, nei mercati finanziari é possibile guadagnare nel 100% dei casi. Le opzioni binarie rappresentano soltanto una piccola parte di quello che è il mondo gigantesco della finanza, ma anche questa piccola parte se ben sfruttata può offrire molteplici benefici all’investitore.

I benefici dell’investimento in opzioni binarie sono relativi sia al guadagno ottenibile, si tratta infatti di percentuali di guadagno che vanno dal 70% sino ad arrivare al 500% per quanto riguarda alcune generazioni, sia per quanto riguarda la semplicità di utilizzo: le opzioni binarie sono accessibili a tutti, per investirvi, bisogna unicamente fare una previsione riguardante l’andamento del prezzo. Nell’investimento in opzioni binarie, quindi, non ci si deve calcolare stop loss, Take Profit, e tutte quelle altre cose che invece nel trading tradizionale sono presenti e richiedono quindi una particolare conoscenza. Nelle opzioni binarie tutto è semplificato, anche la possibilità di guadagno. Grazie alla scadenza delle opzioni binarie, l’investitore può scegliere l’asset su cui investire, può determinare il rischio rendimento, e può decidere il capitale investito, tenendo conto che entro e non oltre la data di scadenza la sua previsione dovrà essere confermata dal mercato.

Leggi anche:

Strategie opzioni binarie

Guadagnare con le opzioni binarie: molta pratica e tanta strategia

Opzioni binarie

Guadagnare con le opzioni binarie non é certo scontato e non è certo semplice come alcuni tendono a pensare. Spesso, l’investitore medio tende a credere che investire in opzioni binarie significhi semplicemente giocare a fare il trader, purtroppo giocare con i soldi è una gran brutta cosa e si rischia molto spesso di finire male. Dato che con i soldi non si gioca bisogna cominciare a capire come dai soldi si possono ottenere dei benefici, in fondo non si dovrebbe pensare al denaro solo come una pura merce di scambio, il denaro é qualcosa di più, il denaro ci consente di guadagnare anche in modo passivo.

Per cominciare a guadagnare con le opzioni binarie ed a costruirsi la propria fortuna, se così la possiamo chiamare, bisogna accertarsi di percorrere la strada giusta che, attenzione, non è breve. Non si diventa trader da un giorno all’altro, si diventa trader solo ed esclusivamente se si conoscono le dinamiche che muovono i prezzi, solo se si conoscono le giuste strategie e solo se si riescono a seguire determinate regole che, a parità di impegno, probabilmente valgono anche più del capitale stesso.

Pratica per guadagnare con le opzioni binarie

La pratica la si fa sul campo, ossia, investendo. Bisogna provare il brivido dell’investimento per comprendere la difficoltà che c’è nel seguire una strategia di trading. Le strategie di trading, che puoi trovare anche all’interno del sito visitando la sezione: strategie opzioni binarie  sono tutte funzionanti, tutte, nessuna esclusa. Il problema infatti non riguarda affatto le strategie, ma la costanza nell’applicarne le regole, cosa non facile perché l’investitore tende sempre a procedere secondo proprie logiche dominate dall’istinto.

Ad esempio, davanti ad una successione di guadagni, l’investitore che non è abituato a gestire la propria emotività, tenderà ad assumersi una percentuale di rischio sempre maggiore, si sentirà il “padrone del mercato”, venendo così meno alle regole fondamentali del money management e, di conseguenza, esponendo il proprio capitale a rischi troppo alti per essere razionali. Si tratta purtroppo di una condizione psicologica di esaltazione che deve assolutamente essere sperimentata per poi essere dominata. Solo dominando tale sentimento si può arrivare a guadagnare veramente con le opzioni binarie.

Quanto conta la scadenza nell’investimento in opzioni binarie?

Opzioni binarie

La scadenza é uno dei parametri fondamentali delle opzioni binarie, la data di scadenza rappresenta quindi una vera e propria arma a doppio taglio in quanto può sia essere utile alla propria previsione sia renderla nulla. Per guadagnare con le opzioni binarie bisogna, come sicuramente ben saprai, fare una previsione riguardante l’esito del prezzo, tale previsione può verificarsi o meno e DEVE necessariamente verificarsi entro e non oltre la data di scadenza scelta, se ciò non accade infatti si perde l’intero capitale.

La scadenza rappresenta il più complesso dei parametri dell’investimento in opzioni binarie, infatti, molto spesso é proprio a causa della scadenza che la propria previsione non si verifica. Scegliere la giusta scadenza è una questione di pratica e di conoscenza, bisogna però prendere in considerazione vari parametri prima di iniziare ad investire.

Strategia: la strategia adottata deve poter rispecchiare le scadenze delle opzioni binarie, non si può ad esempio utilizzare una strategia in opzioni binarie a 60 secondi con una scadenza superiore, i risultati sarebbero totalmente differenti.

Segnali: i segnali di investimento non sono tutti uguali, alcuni valgono solo per certe scadenze altri invece si adattano meglio ad altre scadenze, insomma, i segnali si presentano su time frame diversi e devono essere adattati alla scadenza dell’opinione binaria.

QUALI SONO LE SCADENZE MIGLIORI?

In verità non esistono scadenze migliori, ma esistono semplicemente delle scadenze che possono essere sfruttate o meno per poter conseguire dei guadagni quando si presenta un dato segnale di trading. Non tutti i segnali sono uguali e non tutti possono essere sfruttati convenientemente in più scadenze, motivo pere cui le scadenze devono essere scelte in funzione di tali segnali. Esistono però scadenze che se ben sfruttate possono dare molti più guadagni, se prendiamo ad esempio l’investito in opzioni binarie 60 secondi possiamo facilmente comprendere come questa tipologia di opzioni, che permette di guadagnare il 70% ogni 60 secondi sia effettivamente moto conveniente a patto però che si riesca ad utilizzare una strategia adeguata.

VISITA LA PAGINA DEDICATA ALLE STRATEGIE OPZIONI BINRIE