Category Archives: News

Social trading, nuovi requisiti da eToro: ecco cosa cambia!

index

Il social trading è certamente una delle novità più apprezzabili in materia di investimenti finanziari online: sfruttando le logiche alla base dei social network, alcuni dei principali broker hanno infatti predisposto piattaforme di rilievo all’interno delle quali poter alimentare una proficua condivisione tra gli utenti.

Ma come funziona il social trading? E perché rivolgersi a eToro?

E, ancora, cosa sta cambiando in colui che è considerato l’apripista del social trading in Italia?

Trading sociale: quali vantaggi per i “guru” e per i “follower”?

trading

Il trading sociale è uno dei settori del trading online più dinamici e ricchi di interesse. Ma quale è il suo funzionamento?

E per quale motivo i sistemi di trading sociale possono concretamente riservare delle opportunità di accrescimento per tutti i soggetti coinvolti?

Cerchiamo di vederci un po’ più chiaro, illustrando alcuni dei principali “pro” a beneficio dei trader che scelgono di partecipare alle piattaforme di social trading.

Plus500 si conferma tra i broker più solidi: ecco i nuovi dati

broker-plus500-opinioni-recensione

Plus500, uno dei più noti broker operanti in Europa, quotato alla Borsa di Londra, ha appena pubblicato i dati relativi all’andamento dei primi tre mesi del 2016, mostrando una prestazione decisamente positiva sia per quanto concerne gli utili, che per quanto riguarda il numero degli utenti attivi. Risultati incoraggianti, che ribadiscono la forza di questo broker, oramai da tempo tra i massimi operatori di riferimento per i trader italiani.

Crisi delle quotazioni petrolifere, ecco come investire

usa-petrolio-raffineria-corbis-kWY--672x351@IlSole24Ore-Web

In un contesto nel quale le quotazioni del petrolio sono particolarmente depresse, e non promettono di rimbalzare nel breve termine (qualche speranza in più sembra esservi invece nella seconda parte dell’anno), rimangono comunque aperti interessanti margini di guadagno per chi desidera investire nelle azioni dell’area oil services & drilling.

Per agevolare la buona individuazione dei migliori titoli, gli analisti di Morgan Stanley hanno recentemente diramato alcuni suggerimenti che vogliamo ora condividere con voi.

Plus500 tutte le novità in arrivo

Plus500, uno dei più noti broker Forex e CFD ad operare in Europa, ha recentemente diramato quali sono stati i suoi risultati operativi per il 2015, preannunciando una serie di novità che interesseranno i tanti utenti (anche italiani) che hanno riposto fiducia nei servizi erogati dalla società quotata alla LSE. Ma andiamo con ordine.

I dati 2015

I dati 2015 ribaditi da Plus500 mostrano come i ricavi del gruppo siano cresciuti del 20% a quota 275,6 milioni di dollari: a spingere al rialzo il fatturato sono stati tutti i dati di natura commerciale, visto e considerato che nel contempo è incrementato il numero dei nuovi clienti (84.858 unità, +28%), e la fidelizzazione di quelli già attivi (136.540 unità, +29%).

Tuttavia, non tutti i dati sembrano essere accolti così positivamente. A nuocere al risultato forse più interessante (il margine) sono infatti stati i maggiori costi supportati dal broker in seguito ai controlli obbligatori e la sospensione provvisoria dei conti imposta dalla Financial Conduct Authority inglese a causa della carenza di procedure antiriciclaggio in fase di iscrizione. L’EBITDA è comunque diminuito meno del previsto, a 132,9 milioni di euro.

Infine, si ricorda come Plus500 abbia annunciato un ricavo medio per utente leggermente calato rispetto al 2014, a 2.019 dollari (-6,5% rispetto ai 2.160 dollari dell’esercizio precedente). Complessivamente, dunque, un esito soddisfacente per lo scorso esercizio, anche in seguito all’interruzione del servizio di maggio 2015.

Procedure di iscrizione più sicure

Proprio a tale fine, lo spunto è stato utile al CEO Gal Haber per commentare in maniera ottimistica quanto accaduto, ricordando che Plus500 ha compiuto dei progressi importanti per migliorare l’osservanza alla normativa e dei processi di iscrizione. Oggi Plus500 è da tempo tornato ad accettare nuovi clienti nel Regno Unito, senza alcuna restrizione normativa.

Le novità per il 2016

Tra le tante novità che Plus500 sta predisponendo per il futuro a breve termine, vi è certamente quella relativa al rimpasto all’interno del top management. In particolare, il co-fondatore di Plus500 e attuale CEO Gal Haber farà un passo in dietro dopo 8 anni al comando, pur rimanendo ai vertici societari con un altro ruolo, quello di Managing Director. Il nuovo CEO sarà invece Asaf Elimelech, già alla guida della divisione australiana di Plus 500.

Per quanto concerne il resto, viene confermata l’usuale attenzione nei confronti della clientela, con promozioni, offerte dedicate, revisioni economiche in senso ancora più competitivo, finalizzate ad accrescere ulteriormente il parco clienti, e fidelizzare gli utenti attuali.

Tassi zero BCE, cosa vuol dire?

bce3

Tra le varie misure che la BCE di Mario Draghi ha approvato nel corso dell’ultima riunione, vi è anche la possibilità di azzerare il costo del denaro nell’eurozona: un azzeramento già sostanzialmente presente (il tasso refi era dello 0,05%), e che è accompagnato – tra le altre iniziative – dalla flessione del tasso di interesse di finanziamento alle banche (da 0-3% a – 0,4%) con il vincolo che i nuovi crediti servano per poter dare nuovi prestiti a famiglie e imprese.

Ma cosa significa vivere con uno scenario a tassi zero? A chi conviene?

Riunione FOMC, tassi Fed fermi e tanta incertezza sul futuro?

fed3

L’ultima, attesa, riunione FOMC, si è conclusa – come avevamo ampiamente previsto – con la decisione di mantenere fermi i tassi di interesse di riferimento. Ad ogni modo, a manifestare interesse non è certo quel che è stato fatto e detto, quanto quello che è rimasto nel sottobosco dei comunicati.

Il FOMC non ha infatti espresso alcuna valutazione esplicita sui rischi per lo scenario, evitando così di chiarire le aspettative per il prossimo sentiero dei rialzi dei tassi. In altre parole, da marzo in poi tutto è possibile, per quanto sia certamente più probabile riscontrare un incremento nel mese di aprile.

Tassi Fed, ecco perché il rialzo slitterà di almeno un mese

Federal Reserve Building

Lo scenario dell’inflazione, almeno in ottica Federal Reserve, è stato significativamente mutato dalla ripresa dei trend di correzione dei prezzi energetici e di rafforzamento del dollaro: ne è derivato che i tempi del raggiungimento del target del 2%, quale obiettivo primario Fed, si sono allontanati in via potenziale (e, presto, riteniamo, anche in via concreta).

Trading su banche italiane: quanto c’è da fidarsi?

mps2

Il crollo di MPS e il suo repentino recupero (+ 43% in una sola seduta di negoziazione!), e l’altalena che ha contraddistinto il trend delle ultime settimane per Carige & co., hanno acceso nuovi allarmi sulla tenuta delle banche italiane e, di conseguenza, sulla possibilità che si possa proficuamente investire su di esse.

Ma come comportarsi?

Opzioni petrolio, cosa accade con il greggio sotto quota 30

petrolio2

Il petrolio ha sfondato, in ribasso, la soglia psicologica dei 30 dollari al barile.

E poco importa che tale tuffo sia poi coinciso con una tiepida risalita: l’impressione è che l’evento abbia lasciato ulteriormente il segno sulle previsioni dei prezzi, con le banche (Goldman Sachs, Morgan Stanley, Citigroup, Bank of America) che oggi fanno la corsa per rivedere in calo le proprie stime, e puntare dritti verso quota 20 dollari al barile (c’è chi, come Standard Chartered, sostiene che addirittura il barile potrà arrivare a 10 dollari).