Category Archives: Analisi tecnica

Candlestick Upper shadow

Tipologie candlestick

La caratteristica principale delle candlestick che appartengono a questa categoria é quella di avere una Upper Shadow più o meno pronunciata, che solitamente si presenta lunga almeno il doppio rispetto al real body. Il colore del corpo della candlestick non conta molto, ciò che invece conta é l’ombra inferiore, che spesso é assente o comunque di dimensioni irrilevanti. Le candele appartenenti a questa tipologia indicano una inversione di tipo ribassista, inversione che deve però essere sempre confermata dal mercato.

PSICOLOGIA DEL MERCATO IN PRESENZA DELLE UPPER SHADOW

Come ben saprai, nel mercato vi sono due tipologie di attori differenti: i compratori ed i venditori. I compratori spingono i prezzi a rialzo mentre i venditori spingono i prezzi a ribasso. La spinta da parte dell’una o dell’altra fazione crea delle tendenze di prezzo che possono portare i prezzi verso l’alto o verso il basso, a seconda di quale delle due fazioni stia muovendo il mercato. Una tendenza rialzista però, quanto più sale, tanto più é destinata ad esaurire la propria forza, quindi, a raggiungere un punto limite in cui deve fermarsi.

Quando la tendenza rialzista arriva ad un punto troppo alto, che solitamente rappresenta un’area di prezzo già raggiunta in passato, si indebolisce e comincia una lenta inversione di tendenza. É proprio in questa fase che fanno la loro comparsa le Upper Shadow. L’ombra delle Upper Shadow tende a superare le aree di resistenza di prezzo, ma, dopo averle superate, i compratori non hanno più la forza di far proseguire la tendenza rialzista. Il prezzo  scende e la sessione chiude sotto l’area di resistenza indicando all’investitore attento la fine della tendenza rialzista e l’inizio di una fase di mercato dominata dai venditori.

Tipologie candlestick

TIPOLOGIE DI UPPER SHADOW

Ci sono due tipologie di Upper Shadow molto conosciute e abbastanza attendibili che però devono essere sempre confermate dal mercato. Il prezzo di mercato infatti è sostanzialmente imprevedibile e non bisogna mai basare la propria analisi si un unico fattore. Le due tipologie di Upper shadow sono:

Shooting Star: candlestick che si presenta in tendenze rialziste ed é caratterizzata da un’ombra superiore lunga almeno il doppio del real body.

Inverted Hammer: candlestick che si presenta in tendenze ribassiste ed é caratterizzata da un’ombra inferiore lunga almeno il doppio del real body.

Candlestick Lower Shadow

Candele giapponesi

La lower shadow non é una vera e propria candlestick, ma bensì una categoria a cui appartengono due candlestick molto importanti che andremo a vedere in seguito. Il tratto distintivo delle lower shadow é certamente l’ombra inferiore, che può essere più o meno accentuata. Un’altra caratteristica delle lower shadow é il real body, che si presenta in alcuni casi lungo, indicando che il mercato ha un’ampiezza dei prezzi rilevante, sia corto, indicando molto spesso un’ indecisione. In questa categoria di candlestick ciò che è irrilevante é l’ombra superiore, che può essere assente o comune irrilevante rispetto alle altre caratteristiche elencate.

Le formazioni appartenenti alla categoria delle lower shadow fanno spesso la loro comparsa in prossimità di minimi di mercato, ed indicano di conseguenza una possibile inversione rialzista dei prezzi.

Candele giapponesi

L’aspetto psicologico di tali formazioni resta rilevante in quanto la candlestick rappresenta comunque le due controparti che intervengono nel mercato: i compratori ed i venditori. In questo caso la candlestick rappresenta la presa di posizione dei compratori, infatti, dopo un ribasso del prezzo, che raggiunge un’area di supporto, si assiste ad una ascesa che denota la forza e del supporto e dei compratori.

QUANDO CONVIENE INVESTIRE

Nonostante il segnale fornito da questa categoria di candlestick sia effettivamente un segale moto forte non possiamo investire tendendo conto di un unico segnale. L’investimento va quindi ragionato ed effettuato solo dopo che il mercato ha confermato il segnale offerto dalla formazione. Se dopo una lower shadow abbiamo una sessione positiva che supera il punto di massimo raggiunto dalla candela, allora possiamo affermare che il mercato ha confermato il segnale, al contrario, se la sessione successiva chiude sotto la precedente, siamo invece in presenza di un falso segnale.

TIPOLOGIE DI LOWER SHADOW

Esistono due importanti tipologie di candlestick lower shadow, entrambe si possono trovare in quasi tutti i time frame, bisogna però considerare che una formazione candlestick ha più valore se si presenta in un grafico con time frame elevato, come ad esempio l’H1 o il D1. Formazioni candlestick che si presentano su grafici M1 o M10 non hanno la stessa valenza e portano ad inversioni meno probabili e comunque meno durature.

Hammer

Hanging Man

Candlestick long bozu line

Candlestick

Le candlestick long bozu appartengono alla categoria delle candlestick di inversione che può essere sia rialzista, come nel caso delle bozu line opening, sia una inversione di tipo ribassista, come nel caso delle bozu line closing. Ci sono ben 4 varianti che appartengo all’insieme delle bozu line, le varianti si distinguono sia per il colore del real body sia per la shadow. Le varianti sono le seguenti:

  • Long black opening bozu line
  • Long white opening bozu line
  • Long black closing bozu line
  • Long white closing bozu line

Analizziamo le singole varianti in base alla tipologia della previsione.

Bozu opening

Le candele in questione si presentano senza l’ombra superiore e con una shadow non molto lunga, il colore in questo caso fa la differenza in quanto le candlestick di colore bianco o verde danno un segnale rialzista, viceversa, le candlestick di colore nero o rosso offrono un segnale ribassista.

Candlestick

Bozu closing

Anche in questo caso il colore delle candlestick può essere sia bianco o verde, sia nero o rosso, ciò che le differenzia dalle precedenti è la posizione della shadow, che in questo caso è posta sul lato superiore. La candela di colore nero o rosso indica una possibile inversione ribassista, al contrario, le candele di colore verde o bianco indicano una inversione rialzista.

Candele giapponese

ATTENZIONE: bisogna porre molta attenzione a tali formazioni in quanto possono essere spesso confuse con altre candlestick che non danno origine ad alcun segnale apprezzabile. Come ogni formazione, anche questa richiede la conferma da parte del mercato, motivo per cui bisogna attendere le sessioni successive per stabilire se sia effettivamente avvenuta una inversione.

Candlestick inverted hammer

Candele giapponesi

La formazione candlestick in questione viene chiamata inverted hammer ed é del tutto simile alla shooting star, con l’unica differenza che fa la sua comparsa in tendenze ribassiste, o meglio alla fine presunta di tali tendenze. L’informazione che tale candlestick ci da è ovviamente un’ informazione di inversione, anche se c’è da specificare che la inverted hammer non é affidabile quanto la hammer, bisogna quindi attendere che il mercato confermi l’inversione.

Candele giapponesi

La inverted hammer si presenta con un real body molto piccolo, il colore della candlestick non é importante, ciò che davvero conta è invece la shadow superiore, questa deve infatti essere lunga almeno il doppio del real body, mentre la shadow inferiore non deve comparire o comunque deve essere poco estesa. La candlestick deve fare la sua comparsa in una fase ribassista di mercato, che deve avere una inclinazione di almeno 45°, la presenza della inverted hammer ha senso solo in corrispondenza di minimi di mercato.

La formazione deve essere confermata dal mercato, ciò significa che la candlestick successiva deve essere rialzista e non deve assolutamente chiudere sotto il real body della inverted hammer, se così fosse il segnale dato non avrebbe valore.

QUANDO INVESTITE CON L’INVERTED HAMMER

Non conviene affatto investire dopo la comparsa della formazione, infatti, come abbiamo specificato, la formazione non indica necessariamente una inversione, ma può anche essere un falso segnale. L’investimento va fatto dopo due sessioni chiuse sopra la shadow superiore della candlestick, solo dopo questo ulteriore segnale possiamo avere buone probabilità di trovarci effettivamente di fronte ad una inversione di tendenza.

Grafico candlestick

Quando si apre una posizione seguendo il segnale dato bisogna porre attenzione alla base della candlestick. Nel trading tradizionale si utilizza uno stop loss pari alla base della candlestick, ciò significa che se il prezzo va sotto la base della candela, l’investimento si chiude automaticamente. Nell’investimento in opzioni binarie é invece utile investire solo dopo due sessioni positive. Solo in questo caso infatti possiamo avere effettivamente prove a sufficienza per definire il segnale come veritiero.

Analisi tecnica applicata alle opzioni binarie a 5 minuti

Opzioni binarie

L’analisi tecnica é l’approccio migliore per poter stabilire se un certo movimento di prezzo sia o meno probabile in una data unità di tempo. Ciò sta a significare che dati certi segnali del mercato, riconducibili a stimoli derivanti sia dall’equilibrio della domanda e dell’offerta sia da notizie macroeconomiche, esistono un certo numero di probabilità che il prezzo segua una data direzione. Prendiamo come esempio un grafico con time frame M5, ove ogni sessione, definita da una candlestick, dura esattamente 5 minuti.

Opzioni binarie

Come puoi ben notare dal grafico di prezzo, abbiamo una tendenza laterale che ha i suoi due massimi a quota 1.3579. Questi due punti rappresentano una resistenza ove il prezzo, in particolari condizioni di mercato, tende a rimbalzare e ad invertire la propria rotta. In questo caso accade esattamente ciò che abbiamo descritto: il prezzo dopo essere rimbalzato sulla resistenza tenta il ritracciamento (cerchio verde) subito dopo, ossia quando per la seconda volta la resistenza non viene infranta, si ha una repentina discesa dei prezzi.

Quello che é accaduto non è per niente insolito, anzi, in analisi tecnica questo tipo di movimento è ben descritto in tutte le sue varianti. Ciò significa che, analizzando il mercato in questo modo, possiamo tranquillamente prevedere o meglio seguire un certo movimento di prezzo generato da fattori che sono già stati studiati a livello statistico.

OPZIONI BINARIE A 5 MINUTI

In questo caso avremmo potuto sfruttare tale movimento di prezzo attraverso l’investimento in opzioni binarie a 5 minuti. Il momento giusto per entrare a mercato é quello segnato dal cerchio verde, che rappresenta il ritracciamento dei prezzi e la conferma dell’inversione.
In questo caso possiamo procedere in due diversi modi:

  • Investimento in opzioni binarie put sino a che non verifichiamo che la tendenza ha effettivamente perso la sua forza.
  • Investiamo in una sola opzione binaria put

Entrambe le strategie risultano essere fattibili in quanto portano effettivi vantaggi al trader. La prima però, per portare profitti, richiede che la tendenza generata sia forte e che quindi vi siano molte più sessioni a ribasso rispetto a quelle a rialzo. Nella seconda strategia, ciò che conta è che si investa esattamente quando il mercato intraprende definitivamente la direzione ribassista.

Utilizzare l’analisi tecnica in sostituzione della fondamentale

Analisi tecnica

Molti di voi conosceranno sicuramente la differenza che c’è tra analisi tecnica ed analisi fondamentale, ad ogni modo riteniamo opportuno chiarire quali sono le differenze tra le due discipline, entrambi molto importanti al fine di stabilire la possibile e più probabile direzione del prezzo.

L’analisi tecnica si fonda sul principio della tendenza: una tendenza di prezzo é una successione di massimi e minimi proiettati in una unica direzione, ben definibile grazie al tracciamento di trend line (linee di tendenza) che vengono infrante dal prezzo in caso di inversione. La disciplina specifica anche una delle caratteristiche più importanti del mercato, ossia quella relativa alle notizie macroeconomiche che vengono scontate dal mercato. Scontare una notizia macroeconomica significa sostanzialmente che i prezzi attuali contengono anche le aspettative future degli investitori, aspettative che riguardano anche le vicende macroeconomiche.

L’analisi fondamentale non si basa sui grafici, ma prende in considerazione solo ed esclusivamente quelle notizie che influenzano i prezzi, gestendo l’investimento in modo totalmente differente dall’ approccio tecnico. Un trader che utilizza questo tipo di analisi sarà molto più interessato a quelli che sono i risultati dell’economia reale rispetto ad un trader che analizza il mercato dal punto di vista tecnico, che invece sarà molto più interessato al prezzo attuale a cui viene scambiato un determinato bene.

LA VERITÀ STA SEMPRE NEL MEZZO

Come si suole dire, la verità sta sempre nel mezzo. É infatti vero con particolari notizie macroeconomiche vengono scontate dal mercato, ma é anche vero che alcune notizie influenzano, anche in modo marcato, le oscillazioni di prezzo del mercato. Per analizzare il mercato in modo competo bisogna quindi utilizzare entrambi gli strumenti e non, come spesso accade, prendere le difese dell’uno o dell’altro approccio, rischiando inoltre di non riuscire ad analizzare le dinamiche che muovono i prezzi in modo oggettivo.

ALCUNI CONSIGLI: per i trader inesperti che vogliono cominciare a guadagnare investendo in opzioni binarie é utile avere a disposizione un calendario economico ove poter verificare l’uscita dei dati macro più importanti, in questo modo si può operare anche solo in prossimità dell’uscita di un dato, lucrando sulla volatilità che qualsiasi sempre si viene a creare.

Candlestick shooting star

Candlestick

La candlestick Shooting star è molto simile alla candlestick Hammer, la sola differenza che c’è tra le due formazioni riguarda principalmente la posizione della Shadow, che in questo caso è posizionata nella pare alta del real body. Proprio come la Hammer anche la candlestick Shooting star presenta un real body molto ridotto. Il nome della candlestick significa “stella cadente” ed in effetti la forma della candlestick in questione ricorda una stella cadente.

Il segnale dato dalla candlestick è un segnale di tipo ribassista, quindi la candela si presenta chiaramente in tendenze rialziste di prezzo e ne rappresenta l’indebolimento e la conseguente inversione.
La formazione canonica prevede la presenza della candlestick in prossimità di una resistenza di prezzo che viene superata dalla Shadow della candela e, successivamente, viene infranta a ribasso decretando la “vittoria” dei venditori ed il conseguente indebolimento della tenenza rialzista.

ANATOMIA DELLA CANDLESTICK SHOOTING STAR

Candlestick

Come puoi ben vedere la formazione Shooting star risulta essere molto semplice da identificare, infatti, non si tratta di una candela comune,bisogna quindi porre molta attenzione alla sua formazione. La candlestick ha la caratteristica di avere un real body molto piccolo ed una Shadow superiore lunga almeno il doppio del real body.

GRAFICO SHOOTING STAR

Grafico candlestick

Come puoi ben vedere dal grafico di prezzo, la candlestick si forma all’apice di una tendenza rialzista in prossimità di un’area di resistenza. La candela indebolisce subito i compratori che tentano di far salire i prezzi ma allo stesso tempo i venditori chiudono molte posizioni aperte precedentemente. La chiusura di posizioni e prese di profitto si autoalimenta sino a scatenare anche la forza degli investitori che decidono di investire a ribasso. A questo punto gran parte delle posizioni in acquisto sono chiuse e la tendenza inverte inesorabilmente la propria direzione.

La candlestick Shooting star rappresenta un chiaro segnale di inversione, ma come tutte le formazioni candlestick ha bisogno di essere confermata dalla sessione successiva, prima di procedere all’investimento quindi si attende la conferma del mercato.

Candlestick Hammer ed Hanging man

Candlestick formazioni

Tra le formazioni candlestick maggiormente affidabili vi sono sicuramente la Hammer e la Hanging man, due particolari formazioni di facile individuazione, che portano il trader a stabilire se il prezzo o meglio se la tendenza di mercato stia per subire una inversione.
La presenza di una Hammer o di una Hanging man balza subito agli occhi dell’investitore in quanto entrambe le candele hanno un real body molto piccolo ed una Shadow inferiore lunga almeno il doppio del real body. Le candlestick, seppure uguali nella forma, differiscono in base a dove compaiono: la Hammer compare nelle tendenze ribassiste, mentre la Hanging man compare nelle tendenze rialziste.

Candlestick formazioni

HAMMER

In nome della candela deriva dal martello, ed in effetti tale forma ricorda proprio quella di un martello. La formazione è tra le più semplici da individuare, questa si presenta nelle tendenze ribassiste in prossimità di un’area di resistenza e sta ad indicare una possibile inversione.

ANATOMIA DELLA CANDLESTICK HAMMER

L’hammer si presenta con un real body molto piccolo ed una Shadow inferiore molto lunga, la Shadow deve essere almeno il doppio del real body, questo é un requisito essenziale perché si possa parlare di Hammer. La Shadow superiore nella formazione canonica non dovrebbe comparire, ma capita che sia spesso presente una Shadow superiore molto piccola ed insignificante.

HANGING MAN

Praticamente uguale alla formazione Hammer, la Hanging man, letteralmente “uomo impiccato” é una formazione molto particolare che, a differenza della sua gemella Hammer, si presenta in tendenze rialziste ed in prossimità di resistenze importanti. Se si presenta in prossimità di resistenze decreta la debolezza della tendenza rialzista e rappresenta quindi un chiaro segnale ribassista.

ANATOMIA CANDLESTICK HANGING MAN

La formazione candlestick Hanging man ha come caratteristica quella di un real body molto piccolo ed una Shadow inferiore molto pronunciata che, proprio come l’hammer, deve essere lunga almeno il doppio del real body. Anche in questo caso l’ombra superiore non deve necessariamente essere assente, la cosa che conta è che questa sia molto piccola: più piccola del real body.

Candlestick marubozu

Candlestick marubozu

La formazione candlestick denominata marubozu indica prettamente una inversione di tendenza, inversione che risulta essere decisamente molto forte e duratura dipendentemente dal time frame del grafico utilizzato. La candlestick marubozu si presenta con un real body molto pronunciato, che indica appunto una forte presa di posizione del mercato, inoltre, altra caratteristica fondamentale che contraddistingue una candlestick marubozu é l’assenza di Shadow. L’assenza di Shadow però raramente si verifica, va tenuto conto che si tratta comunque di marubozu anche quando siamo di fronte ad una candlestick con real body pronunciato ed una Shadow insignificante.

ANATOMIA DELLA CANDLESTICK MARUBOZU

Candlestick marubozu

La candlestick in questione può indicare sia una inversione rialzista sia una inversione ribassista, se la candlestick ha un real body di colore verde, allora si tratta di una candlestick rialzista, in caso contrario, quindi se la marubozu é di colore rosso si tratta di una inversione ribassista. La candlestick deve necessariamente presentarsi in una zona di supporto o di resistenza dei prezzi. Se si presenta in tale zona ha un valore maggiore in quanto una rottura di un supporto o di una resistenza da parte di una marubozu indica chiaramente quella che è la volontà del mercato.

REQUISITI ESSENZIALI ALLA PREVISIONE

  • Real body molto marcato
  • Assenza di Shadow o Shadow irrilevanti
  • Rottura di un supporto o di una resistenza

ANALISI GRAFICA CANDLESTICK MARUBOZU

Vediamo come si comporta graficamente una marubozu, prendiamo in considerazione sia una marubozu che preannuncia una fase rialzista sia una marubozu che preannuncia una fase ribassista.

Marubozu rialzista

Marubozu rialzista

Come puoi ben vedere la candlestick marubozu si presenta in una tendenza ribassista e supera con il suo real body la Trend line di resistenza. Questo é un chiaro segnale di inversione di tendenza, a questo punto ciò che bisogna fare é semplicemente investire a rialzo.

Marubozu ribassista

Candlestick ribassista

Anche in questo caso la candlestick si presenta in una tendenza ben definita, questa volta di tipo rialzista. La candlestick marubozu supera con il suo real body la Trend line di supporto, definendo chiaramente una inversione di tenenza che può essere prontamente sfruttata dal trader.

Formazioni Candlestick: inversione e continuazione

Candlestick

Le candlestick o candele giapponesi sono utilizzate in analisi tecnica per esprimere graficamente i movimenti di prezzo. A differenza dal grafico di prezzo tradizionale, che riporta unicamente il prezzo di chiusura e di apertura delle varie sessioni di trading, il grafico candlestick riporta sia il prezzo di apertura e chiusura delle sessioni di trading, sia i punti di massimo e di minimo toccati dal prezzo. Per renderci conto della differenza tra un grafico candlestick ed un grafico tradizionale é opportuno osservarli insieme.

GRAFICO TRADIZIONALE

Grafico tradizionale trading

GRAFICO CANDLESTICK

Grafico candlestick,

Già alla prima occhiata il grafico candlestick appare molto diverso rispetto al grafico tradizionale, ma le differenze diventano ancora più rilevanti quando si tratta di andare ad analizzare i modelli di prezzo.

MODELLI DI PREZZI E GRAFICO CANDLESTICK

I modelli di prezzo sono particolari conformazioni grafiche che esprimono altrettanti particolari comportamenti degli investitori. Attraverso lo studio dei modelli di prezzo si può analizzare il comportamento degli investitori e, di conseguenza, seguire quella che é la tendenza di prezzo, lucrando ovviamente dalla differenza del prezzo di acquisto e del prezzo di vendita.

Nel grafico candlestick abbiamo sia le formazioni di prezzo tradizionali sia le formazioni candlestick, ossia, delle particolari candele che indicano, in relazione al contesto in cui si presentano, determinati comportamenti degli investitori, che danno poi vita a determinate tendenze di prezzo. In pratica, analizzando queste formazioni si possono fare investimenti dall’esito positivo più probabile rispetto a quelli che si possono fare analizzando un grafico di prezzo standard.

L’ANATOMIA DI UNA CANDLESTICK

Una candlestick ha la sua anatomia, è infatti composta da più elementi che ne caratterizzano la forma. Benché le candlestick sono tutte differenti tra loro, possiamo distinguere tratti comuni a tutte le formazioni, ossia:

Real body: il real body é il corpo della candela e rappresenta l’estensione del prezzo in una data sessione di trading.

Prezzo di apertura: il prezzo di apertura é il prezzo a cui apre la sessione di trading, questo varia durante la sessione e può sia scendere che salire.

Prezzo di chiusura: il prezzo di chiusura invece, allo stesso modo del prezzo di apertura, può essere sia maggiore sia minore rispetto a quello di apertura. Se il prezzo di chiusura è maggiore di quello di chiusura, allora la candlestick sarà di colore verde; in caso contrario la candlestick sarà rossa.

Shadow: in inglese: “ombra”, l’ombra della candlestick rappresenta i punti di massimo e minimo toccati dal prezzo durante la sessione di trading.

IMMAGINE ANATOMIA DI UNA CANDLESTICK

Candlestick

FORMAZIONI CANDLESTICK

Esistono formazioni di continuazione, che preannunciano una continuazione della tendenza attuale ed esistono formazioni di inversione, che invece preannunciano un cambiamento della tendenza attuale.

FORMAZIONI DI INVERSIONE

FORMAZIONI DI CONTINUAZIONE

  • Rising Three Methods e Falling
  • Three Methods Thrusting
  • Line In Neck Line
  • On Neck Line